Spazio Aperto San Fedele

02 maggio | 09 giugno 2017

 

 

L'ombra e la grazia

progetto espositivo a cura di Paola Feraiorni e Ettore Frani

testo di Chiara Canali

 

 

La ricerca di Ettore Frani riflette sui temi della luce e dell’ombra come analogia, per alludere alla dimensione dello spirituale che parla attraverso le cose della terra e, primariamente, attraverso le manifestazioni della Natura.

La pittura a olio conferisce alle sue tavole la profondità della quadricromia attraverso l’uso del bianco e nero, l'estensione delle scale dei grigi, la scansione quasi geometrica del chiaroscuro, concepito come la vera forza modellante che crea profondità e volumi nelle forme.

L’opera centrale dal titolo Il dono presenta ai suoi lati i sudari de I sommersi, che appare come una sorta di immagine della Sindone. Il dittico è composto da tele immacolate, plastiche, nelle quali si raccolgono all’interno le tracce invisibili della nostra mortalità. 

La pesantezza e la gravità del corpo, figura dell’uomo, e la levità e la leggerezza della grazia divina vengono incarnate dal trittico L’ombra e la grazia, nel contrasto tra ombra e luce da cui emerge la forma simbolica del principio di riconciliazione. (Chiara Canali)

L'ombra e la grazia (trittico)
Sommersi I Il dono Sommersi II
Il dono
Sommersi I Il dono Sommersi II
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Ettore Frani | Tutti i diritti riservati. All rights reserved | photo Paola Feraiorni